www.ilchiccodisenape.org

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home CONSUMO CRITICO

COS'È IL CONSUMO CRITICO?

E-mail Stampa PDF

VOTIAMO OGNI VOLTA CHE FACCIAMO LA SPESA

La logica del mercato si basa sul principio di produrre qualsiasi cosa venga richiesta, secondo la legge della domanda e dell’offerta. Ma tale legge pone nelle nostre mani una forza enorme: il potere del consumatore. Un potere di cui non siamo consapevoli perché il sistema economico della nostra società ci abitua a usare e sfruttare i beni di consumo senza porci alcune domande fondamentali: come vengono prodotti, da chi, in quali condizioni di lavoro, con quali risorse... Noi consumatori, attraverso le nostre scelte, inviamo segnali al mercato: se preferiamo un prodotto con certe caratteristiche, il mercato si preoccuperà di produrlo. É allora necessario chiederci in base a quali criteri preferiamo un prodotto ad un altro: 
1) prima di acquistare un prodotto, stabilire se è realmente indispensabile; 
2) leggere attentamente l’etichetta, preferendo, a pari prezzo, il prodotto con più informazioni; 
3) privilegiare prodotti ottenuti con tecniche che salvaguardino la tutela dell’ambiente ed il risparmio energetico; 
4) informarsi che il prodotto non sia fabbricato sfruttando la manodopera dei lavoratori, o dei minori; 
5) preferire i prodotti locali; 
6) informarsi seriamente del comportamento dell’azienda, multinazionale o meno, che produce il prodotto. 

Se la nostra visione del mondo comprende idee come la giustizia sociale e la conservazione del pianeta, perché non impostare in base a questi valori anche i nostri consumi? 

Se noi scegliamo e comperiamo prodotti di un’azienda che adotta comportamenti rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, il mercato si potrà orientare in questa direzione. Le aziende definite “etiche ed ecologiche” aumenteranno le loro vendite dando lavoro a più persone. 

I motivi per scegliere il CONSUMO CRITICO: 
A) ha un’enorme funzione educativa: spinge chi lo pratica ad una coerenza fra comportamenti ed ideali; 
B) porta ad una maggiore consapevolezza del proprio ruolo individuale nella società moderna; 
C) ha una funzione di aggregazione, perché è una scelta pratica, concreta e quotidiana, che richiede pubblicazioni, associazioni e lavoro volontario; 
D) ha una valenza politica forte, perché trasforma il consumatore da passivo fruitore dei propri acquisti ad attore responsabile delle proprie scelte; 
E) può infine spingere le grandi società verso comportamenti più corretti. 

Punti fondamentali, a nostro avviso, per la ratica del Consuno critico sono anzitutto una corretta e ampia informazione, che per metta valutazioni complessive sui prodotti che acquistiamo, e la ricerca di mezzi di condivisione delle nostre pratiche; fare Consuno critico da soli è infati faticoso e difficile, ma mettere in comune con altri le rispettive informazioni e sensibilità, cerando modelli comuni di consumo, rende la pratica del Consumo critico molto più agevole ed efficace.

In questo sitio potrete trovare alcune indicazioni er muovere i vostri primi passi sia nel campo dell’accesso alle informazioni, sia in quello della condivisione e della èpratica comune.

 

 

Ultime notizie

25 anni del Chicco di Senape: 19/11 pranzo di autofinanziamento

Carissimi e Carissime,

quest'anno il Chicco di Senape compie 25 anni e vogliamo festeggiare tutti insieme questo traguardo

Leggi tutto...
 
Orari pasquali

Care socie e cari soci, vi ricordiamo che per la settimana di Pasqua

Leggi tutto...
 
Cena vegana equosolidale e biologica

Nell'ambito del progetto "Solidale Italiano" promosso da CTM, si è svolta ieri una cena vegana

Leggi tutto...
 
Newsletter 29 marzo 2017

A questo link potete vedere le notizie della newsletter del 29 Marzo 2017.

In sintesi:

Leggi tutto...
 
Newsletter del 24 febbraio 2017

A questo link potete vedere le notizie della newsletter del 24 Febbraio 2017.

In sintesi:

Leggi tutto...